Arcobaleni Migranti

L’Associazione Università Migrante e Arci Todo Cambia in collaborazione con Progetto IO (Sportello Trans ALA Milano Onlus, CIG-Arcigay, ArciLesbica Zami, Linea Lesbica Amica, Certi Diritti)

presentano:

UNIVERSITÀ MIGRANTE 2013
Settima Edizione

Arcobaleni Migranti

Percorsi di formazione integrata sulle migrazioni e le realtà lesbiche, gay e trans.

In una società che tende a rendere rigide e naturali le identità riconosciamo che esse invece sono multiple, complesse e in continua trasformazione. Università Migrante e Progetto IO propongono lezioni, laboratori e dibattiti per conoscere le intersezioni fra percorsi migratori, generi e orientamenti sessuali con l’intento di stimolare il dialogo, valorizzare le buone pratiche esistenti e immaginarne di nuove.

Quattro appuntamenti per attivisti, volontari, operatori e la cittadinanza tutta, con assemblea pubblica finale.

Dal 4 maggio al 29 giugno.

PROGRAMMA DEL CORSO

1) Sabato 4 maggio (dalle ore 9,00 alle 13,00)

“Idee, pratiche e snodi dei movimenti dei/delle migranti, delle lesbiche, dei gay e dei/delle trans”

LEILA DAIANIS – presidente Associazione Libellula, Roma
GIOVANNI DALL’ORTO – giornalista e storico del movimento gay
MERCEDES FRIAS – attivista movimenti delle e dei migranti
CRISTINA GRAMOLINI – segretaria nazionale ArciLesbica

Le relatrici e i relatori, attiviste/i ed esperti della storia dei movimenti dei migranti e delle persone LGBT in Italia, esploreranno le idee culturali alla base dei percorsi politici e sociali di questi movimenti, cercando di comprendere le esigenze da cui sono scaturiti e le scelte che hanno affrontato, dalla ricerca di spazi di vivibilità alla rivendicazione pubblica di diritti, passando per la costruzione di tessuti comunitari molteplici. Identità e alterità, uguaglianza e differenza saranno alcuni dei nodi paradigmatici considerati. In questa occasione si proporrà un confronto fra tali percorsi alla ricerca di possibili convergenze e alleanze.

2) Sabato 18 maggio (dalle ore 9,00 alle 13,00)

“Le parole per dirlo”
Laboratorio sulle parole e sulle diversità

OLFA BACH BAOUAB – mediatrice culturale, presidente dell’associazione Mosaico Interculturale
LUCIA GIANSIRACUSA – operatrice Linea Lesbica Amica, counsellor
FRANCESCA POLO – attivista ArciLesbica, counsellor
LICIA TOGNI – insegnante, counsellor
HELEN IBRY – antropologa, presidente ArciLesbica Zami

Il laboratorio propone un percorso di attraversamento delle emozioni legate alle diversità; un’elaborazione delle esperienze a partire dalle parole che segnano appartenenze e identità, stereotipi e discriminazioni.

3) Sabato 1 giugno (dalle ore 9,00 alle 13,00)

” Riflessioni, strumenti ed esperienze nel supporto ai/alle migranti”
Esperienze e movimenti a confronto: quale intercultura nel movimento LGBT italiano? Quale orientamento sessuale e identità di genere all’interno del movimento dei/delle migranti in Italia?

GIORGIO DELL’AMICO – referente nazionale Arcigay dello sportello IO – Immigrazioni e Omosessualità
ANTONIA MONOPOLI – responsabile dello Sportello Trans ALA Milano Onlus
EDDA PANDO – attivista nel movimento antirazzista e dell’autorganizzazione migrante in Italia

Partendo dai racconti in prima persona dei relatori nel campo dell’intercultura, della condizione dei gay, delle lesbiche e dei/delle trans migranti nel mondo si analizzeranno i desideri ed i bisogni che spingono a lasciare il proprio paese di origine. Dopo un confronto sulle loro esperienze si rifletterà insieme su possibili nuovi approcci alle esigenze dei/delle migranti.

4) Sabato 29 giugno (dalle ore 9,30 alle 13,00) presso spazio Energolab (via Plinio 38)

“Tavola rotonda: diritti e rivendicazioni. Quali diritti per quali soggetti?”

ORSETTA GIOLO – docente di sociologia del diritto, Università di Ferrara
RENATO SABBADINI – co-segretario generale di ILGA (International Lesbian, Gay, Bisexual, Trans and Intersex Association)

Testimonianza dell’Assemblea Mondiale dei Migranti, delle persone d’origine immigrata e delle Associazioni di Solidarietà nel Forum Sociale Mondiale di Tunisi (FSM) 2013 (docente da definire)

Con la partecipazione di attiviste e attivisti dei movimenti lgbt e dei migranti.

La lezione introduttiva proporrà un’analisi del modo in cui alcuni sistemi giuridici affrontano il rapporto tra culture e cittadinanza, diritti umani, diritti civili, universalismo e relativismo. Verranno forniti alcuni strumenti e riflessioni nel dibattito sui diritti a partire da una prospettiva di sociologia del diritto.
Le attiviste e gli attivisti invitati rifletteranno in maniera integrata sul futuro dei movimenti saggiando le potenzialità degli spunti teorici e pratici offerti nell’ambito dei percorsi di cambiamento sociale di cui fanno parte.

INFORMAZIONI
Quota di iscrizione: 15 euro, tessera ARCI obbligatoria
Titoli riconosciuti: attestato di partecipazione per la piena frequenza
Sede degli incontri: via Oglio 21 – Milano, presso Arci Corvetto;
via Plinio 38 – Milano presso Spazio Energolab, (ultimo incontro)

Per frequentare il corso è necessario avere la tessera Arci. Chi non ne fosse in possesso può farla il primo giorno del corso. La quota di iscrizione serve a coprire le spese del corso.

COME ISCRIVERSI
Le iscrizioni devono essere effettuate compilando il modulo in questa pagina: modulo di iscrizione.
È possibile richiedere maggiori informazioni sul corso scrivendoci all’indirizzo info@unimigrante.net

 

Con il patrocinio di:

 

7 risposte a “Arcobaleni Migranti”

  1. Pingback: Genova e Milano
  2. Pingback: Genova e Milano

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *