Reading poetico-musicale

Tra il dire e il fare... reading poetico-musicale

Sabato 30 gennaio Università Migrante propone il reading poetico-musicale “Tra il dire e il fare…” dell’ensemble Pabuda et les Enfants du Voudou a conclusione del corso 2015/2016.

Vi aspettiamo alle 20.30 al ristorante-bar “Biofficina” in via Signorelli 13 a Milano.

Alla Biofficina è possibile bere e mangiare, vi consigliamo di prenotare telefonando al numero del locale: 02 3946 7473.

La serata è aperta a tutte/i.

Evento Facebook: https://www.facebook.com/events/1718595761706682/

Pabuda et les Enfants du Voudou: https://www.facebook.com/pabudaetlesenfantsduvoudou/

Biofficina: https://www.facebook.com/BiofficinaMilano

Hudud Qatila: Tra il dire e il fare ci sono le frontiere

Il 2015 è stato un anno in cui le tematiche delle migrazioni hanno conquistato l’attenzione mediatica sia per i numerosi arrivi, ma ancor di più per le continue stragi ai confini dell’Europa di persone in fuga dalla Siria, dal Corno d’Africa e da molti altri Paesi in crisi e in conflitto.

La negligenza dei governi europei, che ha prodotto migliaia di morti nel Mar Mediterraneo e nei luoghi che rappresentano le frontiere d’Europa, ci spinge a voler conoscere e approfondire, come società civile e come singoli individui, le cause, gli effetti e le possibili alternative alle odierne politiche delle migrazioni.

Scopri il programma dell’ottava edizione di Università Migrante!

Oltre la solidarietà frantumata

Martedì 17 settembre 2013, ore 18.30
Sala Buozzi, Camera del Lavoro – C.so di Porta Vittoria, 43 – Milano

Prendiamo la Parola, Associazione nazionale di immigrati/e e persone di origine straniera – con il sostegno di Associazione Todo Cambia, Associazione Università Migrante, Associazione Cittadini del Mondo, Progetto IO – Immigrazione e Omosessualità, Associazione culturale Punto Rosso, Camera del lavoro di Milano, Arci Milano e in collaborazione con il Comune di Milano

presentano:

OLTRE LA SOLIDARIERÀ FRANTUMATA
Incontro-dibattito con Bill Fletcher Jr.

Leggi tutto “Oltre la solidarietà frantumata”